COVID-19, LE REGOLE IN VIAGGIO

COVID-19, LE REGOLE IN VIAGGIO

Fino a quando l'allarme a causa del covid-19 non cesserà, per viaggiare bisogna rispettare i sistemi di regole anti-contagio in vigore nei vari Paesi.
Per conoscere tali regole si possono consultare le seguenti fonti:

VIAGGI INTERNAZIONALI: www.viaggiaresicuri.it è il portale che il Ministero degli Esteri ha approntato per l'informazione dei viaggiatori

* A partire dal 24 maggio 2021, a tutti i passeggeri che vorranno fare ingresso in Italia, sarà richiesto di compilare un modulo online prima del proprio ingresso sul territorio nazionale 


Compilare il Modulo dPLF in formato digitale nei seguenti modi:
1. Collegati al sito https://app.euplf.eu/#/
2. Segui la procedura guidata per accedere al dPLF
3. Scegli "Italia" come paese di destinazione
4. Registrati al sito creando un account personale con username e password (è necessario farlo solo la prima volta)
5. Compilare e inviare il dPLF seguendo la procedura guidata.
Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà il dPLF all'indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione
in formato pdf e QRcode che dovrai mostrare direttamente dal tuo smartphone (in formato digitale) al momento
dell' imbarco a chiunque sia incaricato di effettuare i controlli. In alternativa, il passeggero può stampare una
copia del dPLF da esibire all'imbarco.
Il dPLF deve essere compilato e inviato obbligatoriamente prima dell'imbarco. Tuttavia, sarà sempre modificabile
il campo relativo al numero di posto assegnato sul mezzo di trasporto.
È necessario compilare un modulo per ogni passeggero adulto; in caso di presenza di minori, questi ultimi
possono essere registrati nel modulo adulto accompagnatore.
In caso di minori non accompagnati, il dPLF deve essere compilato dal tutore prima della partenza.

 

SARDEGNA: non c'è più l'obbligo del tampone e della registrazione.

SICILIA: non c'è più l'obbligo del tampone e della registrazione.

Compagnia di navigazione TIRRENIA: A partire dal 1 settembre per salire a bordo delle navi è obbligatorio, per tutti i passeggeri di età superiore a 12 anni, essere in possesso ed esibire la Certificazione Verde COVID-19 (Green Pass).

Il Green Pass è obbligatorio per il trasporto interregionale e sarà quindi necessario per l'imbarco per raggiungere la Sardegna e la Sicilia. Per tutte le informazioni e le FAQ visita il sito ufficiale: https://www.dgc.gov.it/web/ faq.html

 

GRECIA: http://www.viaggiaresicuri.it/country/GRC

Si può andare per turismo rispettando le seguenti normative:

Per tutti i passeggeri che vorranno fare ingresso in Grecia, sarà sufficiente il test antigienico effettuato non prima delle 48 ore precedenti l'ingresso nel Paese o il certificato di vaccinazione se sono trascorsi 14 giorni dalla somministrazione della seconda dose, sono esenti i bambini fino a 11 anni. AGGIORNAMENTO: per l'ingresso in Italia i bambini che hanno compiuto 4 anni devono effettuare il tampone.

Le suddette prescrizioni vanno osservate sia dall' Italia per la Grecia e sia per il rientro in Italia.

Per l'ingresso in Grecia vi informiamo che è obbligatoria la registrazione sul sito https://travel.gov.gr/ mentre per il rientro in Italia è obbligatorio compilare il Modulo dPLF https://app.euplf.eu/#/      (vedi sopra*).

 

ALBANIA:  http://www.viaggiaresicuri.it/country/ALB

Aggiornamento: 31/08/2021
A partire dal 6 settembre 2021:
Le persone in ingresso o in transito in Albania (ad eccezione dei minori fino ai 6 anni d’età) dovranno essere munite di uno dei seguenti documenti:
1. passaporto vaccinale (dal quale risulti che la data del completamento della vaccinazione sia almeno due settimane prima della data di ingresso in Albania);
2. test PCR effettuato entro 72 ore o test rapido antigenico effettuato entro 48 ore dall’ingresso in Albania;
3. certificato di guarigione attestante l’avvenuto superamento dell’infezione da SARS-COV 2 rilasciato non oltre i sei mesi precedenti l’ingresso in Albania.

Per un approfondimento, si rimanda a questo sito

Si può andare per turismo rispettando le seguenti normative:

Per tutti i passeggeri che vorranno fare ingresso in Albania vi informiamo che non esiste nessuna prescrizione da osservare.

Mentre per il rientro in Italia bisogna rispettare le seguenti normative:

a) presentazione al vettore al momento dell'imbarco e a chiunque e deputato ad effettuare controlli del Passenger Locator Form (PLF) in formato digitale mediante visualizzazione dal proprio dispositivo mobile oppure in copia cartacea stampata;

b) presentazione al vettore all'atto dell'imbarco e a chiunque sia deputato a effettuare i controlli, della certificazione di essersi sottoposto, nelle 48 ore antecedenti all'ingresso nel territorio nazionale, a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo.

c) sottoposizione a isolamento fiduciario per cinque giorni presso l'indirizzo indicato nel (PLF) Passenger Locator Form e a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine del periodo di isolamento fiduciario.

Non devono sottoporsi a tampone i bambini di età inferiore a 6 anni.

Per i rientri in Italia vi informiamo che è obbligatorio compilare il Modulo dPLF https://app.euplf.eu/#/      (vedi sopra*).

 

MONTENEGRO: http://www.viaggiaresicuri.it/country/MNE

Si può andare per turismo rispettando le seguenti normative:

- con un risultato negativo di un test PCR (SARS-CoV-2) effettuato non prima delle 48 ore precedenti l'ingresso in Montenegro, oppure
- con un risultato positivo di un test IgG non più vecchio di 30 giorni, oppure
- con un certificato attestante la somministrazione della seconda dose di vaccino Anticovid come minimo 14 giorni prima dell’ingresso.
L’obbligo di presentazione di test non riguarda i minori fino a 5 anni di età.

Le suddette prescrizioni vanno osservate sia dall' Italia per il Montenegro e sia per il rientro in Italia.

Per i rientri in Italia vi informiamo che è obbligatorio compilare il Modulo dPLF https://app.euplf.eu/#/     (vedi sopra*).

 

CROAZIA: http://www.viaggiaresicuri.it/country/HRV

Si può andare per turismo rispettando le seguenti normative:

- presentando l’esito negativo al tampone per SARS CoV-2 effettuato non prima delle 48 ore precedenti l'ingresso in Croazia tramite il metodo PCR oppure tramite il metodo antigenico rapido (con un test indicato nell’Elenco comune dei test antigenici rapidi, pubblicato sul sito della Commissione Europea. Il certificato relativo al tampone antigenico deve contenere il nominativo del produttore del test e / o il nome commerciale del test. In caso contrario, il certificato non verrà accettato come valido.
- presentando il certificato di vaccinazione se sono trascorsi 14 giorni dalla somministrazione della seconda dose, oppure dalla prima dose per i vaccini che vengono somministrati in un’unica dose. Le persone che hanno superato la malattia da Covid-19 e sono in possesso del relativo certificato medico sono esentate dall’obbligo di presentare l’esito negativo al tampone molecolare o antigenico se sono state vaccinate con almeno una dose del vaccino. Questa esenzione si estende fino a cinque (5) mesi dalla data della somministrazione del vaccino.

Le suddette prescrizioni vanno osservate sia dall' Italia per la Croazia e sia per il rientro in Italia.

Per l'ingresso in Croazia vi informiamo che è obbligatoria la registrazione sul sito https://entercroatia.mup.hr/ mentre per il rientro in Italia è obbligatorio compilare il Modulo dPLF https://app.euplf.eu/#/.     (vedi sopra*).